MESSA A FUOCO E MOVIMENTI OCULARI: QUALE RELAZIONE CON LA LETTURA?
In che modo la messa a fuoco e i movimenti oculari possono influire sulla lettura? C'è una relazione con la dislessia? Scopriamolo in questo articolo!

GENNAIO 2021: Come ripartire? Come affrontare il rientro alla quotidianità?
ADULTI, COMUNICAZIONE e PNL · 04. gennaio 2021
Gennaio è il mese dei buonipropositi , dei nuoviprogetti e del "ritorno". Un ritorno al lavoro e alla routinequotidiana alla quale ci siamo aggrappati con forza negli ultimi mesi. Da dove ripartire? Cosa puoi fare per affrontare con maggiore #serenità il nuovo anno?

Ecco un PDF pronto da stampare e personalizzare!

Confondere lettere simili è davvero facile, se pensiamo all’incredibile quantità d’informazioni che un bambino deve immagazzinare durante i compiti di letto-scrittura. Come possiamo aiutarli? Possiamo prevenire il presentarsi di difficoltà più marcate o aiutarli a sviluppare una lettura più fluida attraverso alcuni esercizi e strategie.

La pandemia ha svelato una società non pronta al cambiamento. Saremo capaci di imparare dal passato e gettare le basi per una scuola del futuro realmente centrata sulle nuove generazioni?

Che cosa distingue un bambino "molto vivace" da un bambino realmente "iperattivo"? Quali sono le caratteristiche dell'ADHD (Disturbo da Deficit dell'Attenzione/Iperattività)?

Perchè ad un tratto cambia l'atteggiamento dei nostri bambini nei confronti della scuola? Perchè diventano oppositivi o la loro autostima inizia a calare? Una breve riflessione sui meccanismi che possono innescare un repentino cambio di comportamento e come affrontarlo.

Non è raro osservare, nei nostri bambini, il persistere di errori di ortografia riguardante l’utilizzo delle doppie. Indipendentemente dalla presenza di difficoltà specifiche, esiste la possibilità di allenare selettivamente la scrittura delle doppie, attraverso esercizi mirati che possiamo creare senza troppa fatica in casa e che si rivelano davvero molto efficaci!

"Strumenti e strategie per sostenere lo sviluppo cognitivo ed affettivo-relazionale dei propri figli"

La stimolazione cognitiva, si configura come un intervento finalizzato a riattivare stimolare le aree cerebrali e le competenze residue della persona malata attraverso esercizi mirati e a mantenere quindi l’autonomia più a lungo nel tempo, rallentando la perdita dovuta alla patologia.

Mostra altro